luceIl Governo italiano ha recentemente varato il cosiddetto bonus bollette, la soluzione ideale per aiutare le famiglie italiane in un momento di estrema difficoltà economica, sopratutto considerato il livello degli ultimi pagamenti di luce e gas, a causa della quarantena obbligatoria.

Dal sito ARERA è possibile ricevere tutte le informazioni del caso, oltre che scaricare un modulo da presentare direttamente al CAF. Naturalmente non tutti i consumatori hanno diritto a ricevere il voucher, è assolutamente necessario soddisfare almeno uno dei prerequisiti indicati di seguito.

 

Luce e Gas: ecco i requisiti per richiedere il voucher

  • Essere in una famiglia il cui ISEE non supera gli 8’265 euro.
  • Avere almeno 3 figli a carico, ed allo stesso tempo avere un ISEE famigliare che non supera i 20’000 euro.
  • Avere bisogno di cure mediche speciali.
  • Essere titolare di un reddito di cittadinanza.
  • Essere titolare di una pensione di cittadinanza.

Dipendentemente dalla combinazione di uno o più fattori, ad ogni modo avrete la possibilità di ricevere un voucher di almeno 100 euro, fino ad un massimo di 700 euro. Questi potrà essere “speso” sulle bollette future di luce e Gas, non sarà quindi retroattivo, l’utente non potrà in nessun modo ricevere un rimborso sul corrispettivo già versato in passato.

Maggiori informazioni, come specificato, sono disponibili sul sito ufficiale ARERA, la presentazione della domanda presso il CAF o il comune di residenza non assicurerà la ricezione del voucher, dovrà infatti essere valutata e poi eventualmente approvata. I fattori da controllare sono davvero tantissimi, per questo motivo sono necessarie varie verifiche.