Elon Musk, il numero uno di Tesla nelle ultime ore ha rilasciato delle pesanti dichiarazioni contro la piattaforma di e-commerce Amazon ed il suo fondatore, nonché attuale CEO, Jeff Bezos.

Musk è andato contro il “monopolio” che il colosso sta realizzando nei confronti dell’editoria mondiale. Scopriamo insieme tutti i dettagli sulle sue dichiarazioni.

 

Amazon e Jeff Bezos sotto attacco da Elon Musk

Molto probabilmente Elon Musk, forte anche della conquista della ISS grazie al lancio della sua navicella Crew Dragon, ha lanciato queste pesanti accuse contro il colosso dell’e-commerce. Il capo di SpaceX ha espresso l’urgenza di dissolvere il monopolio rappresentato dalla multinazionale nel campo dell’e-commerce: “È ora di fare a pezzi Amazon. I monopoli sono sbagliati!“.

La vicenda riguarda sostanzialmente una risposta ad Alex Berenson, un giornalista statunitense che su Twitter ha accusato Amazon di non aver messo in commercio un suo libro autoprodotto. Il libro infatti afferma che alcuni degli effetti della pandemia da COVID-19 siano stati gonfiati ad arte dai media. Un libro che di fatto non poteva essere messo in atto da Berenson a causa del rifiuto di pubblicazione del libro da parte del colosso di Jeff Bezos.

Un portavoce di Amazon ha spiegato che il libro era stato rimosso per errore e che è stato prontamente reinserito nel catalogo. E chissà se grazie all’intromissione di Elon Musk o davvero per un errore che può effettivamente capitare? Di fatto il giornalista ha ringraziato pubblicamente l’ideatore di SpaceX e del sogno spaziale americano per averlo appoggiato. Nonostante la vicenda ha avuto un lieto fine, ha comunque aperto un dibattito che da molto tempo in molti hanno sulla piattaforma.