credito azzeratoMolti clienti con SIM Mobile si sono imbattuti in errori di credito che hanno manifestato un azzeramento totale dei soldi presenti sul conto telefonico. Ciò è avvenuto all’interno del cerchio degli operatori TIM, WindTre e Vodafone lasciando fuori coloro che hanno scelto la semplicità e la trasparenza di Iliad e degli operatori virtuali.

Le considerazioni precedenti si rifanno all’uso integrativo dei cosiddetti VAS, segnalati come servizi a valore aggiunto che il cliente potrebbe non richiedere spontaneamente. Detto in altre parole si potrebbero descrivere come abbonamenti fantasma che appaiono di punto in bianco sul nostro numero richiedendo una certa quantità di soldi a settimana. Scopriamo come non attivarli e richiedere eventualmente il rimborso per quanto speso.

 

VAS prosciugano il credito delle SIM: ecco come evitare il peggio

Si attivano in maniera involontaria con la pressione del dito su un banner pubblicitario o un popup apparentemente innocuo. Un semplice click ed il credito è azzerato. Una situazione comune ai clienti di quegli operatori che non inibiscono l’uso dei Servizi a tariffazione Premium. AssoCSP interviene sulla questione a tutela dei consumatori tramite un servizio che consente di disattivare tutto sul proprio numero.

Si usa il contatto gratuito al recapito 800 442299 o in alternativa un SMS di disattivazione che funziona grazie al nuovo sistema introdotto a Gennaio. In ogni caso si verrà inseriti in una Black List e non si riceveranno più offerte sospette per attivazioni a servizi a pagamento. Se il messaggio viene inoltrato entro 6 ore dall’attivazione è facoltà del cliente richiedere la restituzione di quanto speso secondo le modalità previste dal Garante.