Huawei P40 offre lo stesso chipset del P40 Pro in un formato più compatto: è il più maneggevole tra i dispositivi Android testati nella prima parte del 2020 e le prestazioni sono paragonabili al fratello maggiore. Rispetto al PRO perde qualcosa lato fotocamera ma il prezzo diventa più accessibile.

Design e display

blank

Richiama le linee di P40 Pro ma in dimensioni molto più ridotte (148.9×71.1×8.5mm) grazie al display OLED da 6.1 pollici con 422ppi di risoluzione. In questo caso il pannello è di tipo flat ed il refresh rate si ferma a 60 hz. Le cornici sono molto rastremate ma ritroviamo anche qui il doppio forellino per le camere anteriori. Le tinte Black, Brush Gold e Silver Frost hanno finitura opaca. L’ago della bilancia si assesta a 175 grammi.

Hardware

blank

A bordo il processore più potente di Huawei: Kirin 990 5G con GPU Mali-G76 abbinato a  6/8 di RAM e memoria ROM UFS 3.0 da 128/256 espandibile tramite Nano SD.

A livello di performance l’esperienza d’uso è identica a quella del fratellone, con la medesima fluidità e le stesse ottime performance gaming.

Il dispositivo è certificato IP53, è possibile inserire due Sim e la connettività è completa grazie al WiFi 6 e al modem 5G con supporto alle reti SA&NSA.

Lo sblocco può essere effettuato sia con il Face Unlock,affidabile anche con scarsa illuminazione, che tramite il rapido sensore biometrico integrato nel display.

L’autonomia arriva tranquillamente fino 1 giorno e mezzo di utilizzo grazie ai 3.800 mAh della batteria. Supportata la ricarica veloce a 22.5 W che permette la carica completa in 50 minuti circa.

Fotocamera

blank

Qui le differenze con il Pro sono consistenti ma la tripla camera sviluppata con Leica è eccellente sia in diurna che in notturna. Il sensore principale da 50MP è affiancato dal sensore telefoto a 8MP e dall’ultrawide da 16 MP.

Gli scatti non sono paragonabili al PRO, che è forse il miglior Cameraphone in commercio , ma la qualità del comparto fotografico è migliore rispetto agli altri device offerti allo stesso prezzo. Lo zoom è ottico fino a 3X,ibrido fino a 5X e digitale per un massimo di 30X.

La fotocamera anteriore da 32MP è più sottotono: i colori sono validi ma ombreggianti e tendenti al nero. Permette di registrare Video fino a 4K a 30/60fps ed è presente la funzione slow motion a 960fps. In video lo zoom è possibile fino a 10X (non da grandangolo) i video sono ben stabilizzati.

Conclusioni

Huawei offre un dispositivo compatto ad un prezzo in linea con la fascia media ma con un SoC e un comparto fotografico che possono competere con quanto adottato sui vari Top di gamma di altri Brand.Lo consigliamo a chi cerca un dispositivo ergonomico senza rinunciare alla prestazione, che magari non necessita dei servizi Google perché utilizza l’ecosistema HMS o che vuole cimentarsi col modding per poterli installare.

Huawei P40

799.90
8

Design

6.5/10

Prestazioni

8.5/10

Ergonomia

9.0/10

Batteria

7.5/10

Prezzo

8.5/10

Pro

  • Ergonomia
  • Processore
  • Fotocamera

Contro

  • Assenza dei servizi Google