conto corrente

Per coloro che vogliono aprire un conto corrente, oggi ci sono soluzioni vantaggiose con molte banche italiane. Tutti oramai sono focalizzati sull’apertura di un conto corrente, ma non sanno che ci possono essere anche dei rischi in merito a questa decisione. Infatti, le banche, hanno una particolare autorizzazione di cui noi probabilmente non siamo a conoscenza: possono chiudere il nostro conto all’improvviso, senza il nostro consenso.

Questa è anche comunemente detta chiusura forzata, ed è disposta da un contratto di tipo bilaterale. Dunque, è importante prendere visione di questa situazione, la quale è stata confermata dal ministro Siri e dal sottosegretario del Ministero dell’Economia Alessio Mattia Villarosa.

 

Conto corrente: il vostro conto può essere chiuso in qualsiasi momento e senza il vostro consenso

Unicredit e Intesa hanno deciso di agire contro l’interesse dei propri utenti disponendo in maniera unilaterale la chiusura di numerosi conti correnti. Le conseguenze per gli utenti in seguito alle chiusure sono state davvero gravi.

Dopo il conseguimento di alcuni accertamenti finanziari, le banche possono intraprendere decisioni radicali verso il conto corrente di qualche suo cliente sfruttando anche l’aiuto delle autorità tributarie. Da questo nasce la chiusura improvvisa dei conti.

Le banche in alcuni casi, può esercitare il diritto di ripensamento riguardo il contratto a carico del cliente nel caso in cui si rileva un reato finanziario. Un’altra situazione per cui il vostro conto corrente può essere chiuso è la mancanza di utili.

Dunque, è bene prestare particolare attenzione a queste situazioni. Tralasciare queste possibili problematiche potrebbe portare alla chiusura imminente del conto.