trucchi Windows 10Molti utenti Windows 10 si chiedono come sia possibile accendere il proprio PC a distanza. Si può fare benissimo ed è così da tanto tempo. Con il nuovo aggiornamento di sistema le cose sono sensibilmente mutate rispetto al passato per una procedura decisamente più semplice da gestire. La soluzione al problema è a portata di click. Scopriamo insieme come usare il nuovo trucco in poche mosse e perché risulta essere così utile.

 

Windows 10: il trucco per accendere qualsiasi PC connesso in rete a distanza

Quando spegniamo un PC non è possibile, di norma, accenderlo a distanza. Non si tratta di una regola quando di una impostazione predefinita da cambiare a nostro piacimento. Come è noto, infatti, qualsiasi utente può riattivare un computer grazie alla funzione  Ethernet Wake on LAN (WOL).

Questa feature consente di attivare il profilo di interscambio dei pacchetti dati che attivano l’alimentazione del sistema risvegliando la macchina senza trovarvisi di fronte. Un amministratore remoto che conosce l’indirizzo locale assegnato dal router può attivare il PC in remoto.

Come prima operazione bisogna attivare la funzione WOL da BIOS/UEFI. Di default Windows 10 inibisce tale componente nel rispetto di alcuni criteri di sicurezza. Ma non è un mistero il fatto di poter modificare tale pre-impostazione in qualsiasi momento. Una volta attuata la modifica accediamo al  comando Esegui (tramite combinazione Windows + R). Da qui digitiamo “powercfg.cpl” e clicchiamo su: Specifica comportamento pulsanti di alimentazione nella colonna di sinistra quindi su Modifica le impostazioni attualmente non disponibili e infine disattivando la casella Attiva avvio rapido.

A questo punto occorre installare i driver della nostra scheda di rete dal sito ufficiale del produttore sostituendoli a quelli generici scaricati in precedenza da Microsoft Update. Queqti ultimi, infatti, potrebbero essere limitati. Adesso torniamo su  Esegui e digitiamo il comando “devmgmt.msc”. individuiamo la nostra scheda di rete e dal menu scegliamo la scheda Risparmio energia. Con la presenza della casella Consenti al dispositivo di riattivare il computer e del sottostante riferimento ai magic packet, tutto dovrebbe funzionare a dovere.

Dalla stessa finestra andiamo poi su Avanzate e verifichiamo la presenza di Ethernet a risparmio energetico che nel nostro caso deve risultare essere Disabilitato dal menu “Valore” posto sulla destra. Abbiamo praticamente finito. Nel momento in cui il PC passa allo stato di ibernazione o sospensione possiamo attivarlo da remoto. Ma come possiamo fare? Spieghiamolo in poche parole.

 

Come accendere PC a distanza usando un altro dispositivo

Dopo aver rispettato la procedura precedente scegliamo di accendere il PC da un altro PC tramite utility  Magic Packet Sender indicando nella prima casella Host name l’indirizzo di broadcast locale (di solito 192.168.1.255 o 192.168.0.255) e nel campo MAC Address l’indirizzo MAC del PC. Come protocollo scegliamo UDP e come porta la numero 9. Se tutto funzione il PC si accende.

Se si usa la stessa app via Internet è necessario indicare anche

l’indirizzo IP Statico nel primo campo e 255.255.255.255 (Internet) nella casella Subnet mask, ferme restando le indicazioni per Mac Address e porte UDP 9.

Stesso risultato si ottiene utilizzando app famose del calibro di Advanced IP Scanner o Dipiscan.