Elon Musk, CEO di Tesla e SpaceX, ha twittato che “Facebook fa schifo” dopo una discussione sull’intelligenza artificiale che ha avuto luogo su Twitter.

Musk ha indirizzato i commenti al capo dell’intelligenza artificiale dell’azienda, Jerome Pesenti, in seguito alle critiche di quest’ultimo sulla conoscenza di Musk concerne l’intelligenza artificiale. I commenti sono arrivati ​​dopo un rapporto della CNBC in cui si affermava che diversi ricercatori anonimi che si occupano di IA dichiarano che i punti di vista di Musk sull’IA sono inappropriati.

In particolare, Musk ritiene che l’intelligenza artificiale diventerà intelligente come gli umani e potrebbe minacciare l’esistenza stessa dell’umanità. “Esiste una probabilità del 5-10% di successo [di rendere l’IA sicura]”. Questo quanto dichiarato da un ricercatore dopo tali affermazioni: “È sensazionalista. Si diverte selvaggiamente tra il preoccuparsi apertamente del rischio della tecnologia ed è ipocrita. Le sue osservazioni portano al pubblico una comprensione irrealistica dello stato di maturità dell’IA.”

Musk attaccato sulla sua scarsa capacità di comprendere l’Intelligenza Artificiale replica che “Facebook fa schifo”

Su Twitter, Pesenti afferma che molte persone nella comunità sarebbero felici di criticare pubblicamente Musk, affermando che “non ha idea di cosa stia parlando quando parla di AI. Non esiste AGI e non siamo vicini all’intelligenza umana.” In risposta, Musk ha semplicemente twittato “Facebook fa schifo”. Mentre il team di Facebook ha rifiutato di rilasciare un commento ufficiale, Pesenti ritiene che sia solo la sua “opinione personale”.

LeCun ha replicato che eppure gli ingegneri di Tesla necessitano dell’accesso al PyTorch di Facebook per sviluppare i loro prodotti. PyTorch è una libreria di apprendimento automatico gratuita e open source sviluppata principalmente dal laboratorio di ricerca AI di Facebok. Di recente, Musk ha anche preso la controversa decisione di annunciare che avrebbe venduto quasi tutti i suoi beni personali, tra cui cinque proprietà californiane, e ha buttato via $ 14 miliardi dal valore delle azioni Tesla dopo aver twittato che il prezzo era “troppo alto”. Non è quindi difficile immaginarlo mentre rilascia dichiarazioni d’impulso.