facebook-comprato-giphy-instagram

Con una comunicazione ufficiale, Facebook ha rivelato quest’oggi di aver acquistato una piattaforma particolare. Ovviamente si tratta di GIPHY, un popolare database usato per la ricerca ma anche la creazione di contenuti in formato .gif, nato nel 2013. Secondo l’annuncio pubblicato sul blog ufficiale del social network, la piattaforma verrà affiancata a Instagram anche se le due rimarranno separate e autonome.

Secondo un rapporto che è stato pubblicato poco prima dell’annuncio da un’altra società, quindi non ufficiale, l’acquisizione è costata a Facebook 400 milioni di dollari. Si tratta di un’enormità, ma abbiamo visto spendere più soldi per WhatsApp e Instagram, anche se ovviamente questi due non possono essere paragonati a un database di GIF.

 

GIPHY ora fa parte dell’ecosistema di Facebook

La dichiarazione ufficiale: “Riunendo Instagram e GIPHY, possiamo rendere più facile per le persone trovare le GIF e gli adesivi perfetti in Stories e Direct. Molte persone nella nostra comunità già conoscono e amano GIPHY. In effetti, il 50% del traffico di GIPHY proviene dalla famiglia di app di Facebook, metà di quella solo da Instagram.”

Le parole invece della stessa GIPHY: “In base al successo di queste collaborazioni (e di molte altre) sappiamo che ci aspettano tempi entusiasmanti. Le GIF, adesivi, emoji, ecc. Di GIPHY non stanno andando da nessuna parte. Continueremo a rendere GIPHY apertamente disponibile per l’ecosistema più ampio.”

Un acquisto interessante da parte di Facebook che potrebbe aumentare l’uso di certi formati proprio su Instagram. Bisogna ancora vedere come hanno intenzionato di collegare ancora di più le due piattaforme.