monopattino elettrico

Il monopattino elettrico sta guadagnando una popolarità sempre maggiore sul territorio italiano, rappresenta un’alternativa ecologica ed economica all’automobile. Per questo, nel decreto legge per il rilancio economico è previsto un bonus di mobilità. Tale bonus è previsto per l’acquisto di biciclette, segway, hoverboard e per l’appunto, monopattini elettrici.

Il bonus può essere usato una sola volta entro il 31 dicembre 2020. È riservato ai maggiorenni dei Comuni che hanno la popolazione superiore a 50.000 abitanti. Il rimborso previsto è del 70% del prezzo di acquisto, e il tetto massimo è di 500 euro.

 

 

Monopattino elettrico: alcune dritte per acquistare in maniera mirata

Le regole di circolazione per i monopattini è molto flessibile: non c’è immatricolazione e basta aver compiuto 14 anni per portarli. La massima potenza deve essere di 500 watt e la velocità che può raggiungere è di 25 km/h. Possono essere usati sulle piste ciclabili e strade urbane fino a 50 km/h e anche nelle aree pedonali, ma con un limite di 6 km/h.

Per fare un acquisto mirato bisogna tenere conto di alcune specificità: la potenza del monopattino, l’autonomia della batteria, la velocità della ricarica, il peso, la larghezza della pedana e la qualità dei freni. La potenza è dettata anche dal peso del conducente, più pesa e più dovrà essere potente; la larghezza della pedana per guidare in sicurezza appoggiando bene entrambi i piedi. Inoltre, alcuni modelli hanno la modalità di guida personalizzata in base alla velocità: ridotta, intermedia e avanzata. Per i neofiti la ridotta è sicuramente quella più indicata, per i più avanzati le ultime due.

La scelta di acquistare dei dispositivi elettrici per lo spostamento sta diventando sempre più frequente. Spesso le persone effettuano spostamenti brevi, e la micromobilità elettrica risulta la scelta più ecologia e comoda per tutti.