call center

Il telemarketing continua a diffondersi sempre di più, ma ad essere sempre più numerosi sono i consumatori diffidenti dagli operatori telefonici e dalle loro proposte telefoniche tramite i call center. Purtroppo le truffe telefoniche sono sempre più frequenti e tantissimi clienti oramai diffidano degli operatori senza sentire ragioni.

Ad oggi le vittime di truffe telefoniche continuano ad inviare segnalazioni per una nuova truffa ideata da alcuni operatori o meglio definiti truffatori. Si tratta di un subdolo metodo ideato per ingannare le persone più ingenue e, soprattutto, gli anziani.

Call center e truffe telefoniche: attenzione a questo tipo di chiamata

Gli operatori telefonici che hanno ideato questo nuovo metodo iniziano la loro chiamata chiacchierando innocuamente con i loro clienti facendo delle domande dirette come ad esempio: Sto parlando con il signor Mario Bianchi? Lei si trova in Emilia- Romagna?

Sono delle domande che apparentemente sembrano essere innocue, ma sono fatte appositamente per ricevere due risposte secche: si e no. Il loro obiettivo, infatti, è riceverle per registrarle e utilizzarle per la stipulazione del contratto telefonico indipendentemente dalla volontà dei clienti. Così facendo, le vittime, si ritrovano con attivo un contratto telefonico e legate ad un’altra azienda nonostante il loro palese rifiuto nell’attivare la proposta descritta.

Anche la Polizia Postale consiglia sempre di non sottovalutare questo tipo di chiamate a scopo commerciale perché non si possono conoscere le vere intenzioni degli operatori telefonici. A quanto pare, alcuni dipendenti call center per portarsi a casa un contratto telefonico sono disposti a tutto.