tasse smentite: la virus tax non si fa

La paura che nuove tasse possano prendere il sopravvento si fa sempre più reale: sono molti i dubbi dei cittadini che nelle ultime settimane si sono riversati sui social network e purtroppo è merito di un solo fattore: le fake news.

Sempre più facili da creare e divulgare, le bufale non accennano a sparire rendendo la vita degli utenti molto difficile. Sebbene oramai appurare una fake news e distinguerla sia possibile grazie ai mezzi di ricerca accessibili a tutti, è anche vero che sono ben pochi gli utenti che tendono ad effettuare tale operazione, lasciando di conseguenza libero arbitrio alle bufale.

Tasse e fake news: anche il Governo smentisce la possibilità di una Virus Tax nel futuro

Davanti all’ondata di lamentele che è nata, il Governo si è espresso asserendo che no, nessuna delle notizie circolata fin’ora è reale o ha un fondamento verosimile. Tributi aggiuntivi come la rinomata Virus Tax non trovano, dunque, ragione d’intimorire la popolazione.

A tal proposito la Vice Ministra Laura Castelli si è espressa molto chiaramente, affermando a sua volta che: “Chiunque voglia speculare con false notizie su eventuali tasse, si metta la mano sulla coscienza. Non c’è nulla di più falso. In un momento particolarmente delicato per il paese, mi sento di chiedere un aiuto anche al mondo dell’informazione per isolare le fake news”. 

La popolazione italiana può chiunque fare sogni tranquilli: le finanze non verranno messe in pericolo da alcun tassa nuova, soprattutto in un momento di difficoltà come quello attuale dove ripartire è l’unica esigenza.