blank

Come ben sappiamo lo standard USB è la tipologia di porta I/O più adoperata sul globo e pressoché universale, dal momento che ogni device attualmente sul mercato lo supporta e ne è dotato.

Ovviamente anche questo standard è andato incontro ad una costante quanto apprezzata evoluzione, fino ad arrivare all’attuale standard USB Type-C Gen 3.2, adoperato su una molteplicità di dispositivi mobile e docking station, che però a quanto pare verrà presto sostituito dalla più evoluta versione USB-C Gen 4, che supporterà le tecnologie Thunderbolt 3 (opzionale) e la DisplayPort 2.0 Alt Mode.

Ecco i dettagli del futuro standard

Il nuovo standard verrà molto apprezzato perchè eliminerà un collo di bottiglia nella trasmissione di flussi video, infatti consentirà di aumentare la larghezza di banda disponibile a 80Gbps, fattore che si sposerà benissimo con l’avanzamento della tecnologia HDR che richiede bandwidth sempre più ampie.

Questo miracolo avrà come protagonista la tecnologia DisplayPort 2.0 Alt Mode, che portandosi alla versione 2.0 consentirà non solo un eccezionale aumento di risoluzione dei flussi video, ma anche una straordinaria gamma cromatica e frequenza di aggiornamento, fattori essenziali per un HDR di qualità.

Nel dettaglio, questa tecnologia consentirà un throughput di ben 80Gbps, dimezzati a 40Gbps nel caso di uso in contemporanea di SuperSpeed ​​USB, ed in grado di trasferire immagini ad una risoluzione estrema di 15360 x 8640 pixel 16K, da 30 bit per pixel di spazio colore e 60Hz di refresh rate.

Le varie parti sono a lavoro per poter garantire la massima compatibilità e ottimizzazione dello standard USB 4 con la tecnologia DisplayPort 2.0 Alt Mode, in modo da garantire l’integrazione delle nuove porte entro il 2021, data appunto prevista se tutto procederà come da programma.