Amazon phishingI tentativi di phishing arrivano via email per ingannare e derubare quanti più utenti. A tal proposito, infatti, i cyber-criminali utilizzano in modo illecito il nome di aziende e marchi molto conosciuti; simulando il loro indirizzo email e i loghi e inserendoli in messaggi fittizi che attirano l’attenzione dei destinatari. Gli enti presi di mira dal phishing sono davvero numerosi, nella maggior parte dei casi si tratta di istituti bancari ma anche colossi come Amazon sono spesso utilizzati dai malfattori. Una delle ultime email, appunto, si rivolge ai clienti del noto sito di e-commerce, comunicando loro il blocco improvviso del loro account. La segnalazione arriva dalla Polizia Postale, che riporta il messaggio sul suo sito ufficiale esortando tutti gli utenti a prestare la massima attenzione.

“Il tuo account è stato bloccato”: attenzione al messaggio phishing che si spaccia per Amazon!

 

I clienti Amazon sono costretti a prestare la massima attenzione alle email ricevute, poiché un nuovo tentativo di phishing tenta di ingannarli per ottenere illecitamente l’accesso al loro conto in banca. Il messaggio a cui facciamo riferimento riguarda il blocco improvviso dell’account Amazon ed esorta i clienti a procedere con l’inserimento di alcuni dati personali in una pagina inaffidabile.

Le informazioni richieste sono ritenute fondamentali al fine di recuperare il proprio account ma in realtà non è così, anzi. I cyber-criminali attendono proprio tale passaggio per poter raggiungere il loro scopo e, quindi, prelevare il denaro delle vittime colpite. E’ molto importante, quindi, non lasciarsi intimorire ed eliminare il messaggio immediatamente.