truffe hacker rai canone

Negli ultimi anni le truffe di phishing sono aumentate notevolmente soprattutto grazie alla tecnologia innovativa attuale che permette di perfezionare questo subdolo metodo per truffare i consumatori e accedere alla loro privacy. Non si smette mai di parlare di nuovi metodi ideati dagli hacker e oramai aprire la casella di posta elettronica potrebbe essere un pericolo visto la difficoltà nel riconoscere queste truffe.

Anche questa volta i truffatori hanno trovato un buon metodo per ingannare le vittime perché come destinatario nella mail inviata risulta “RAI”, la nota e affidabile società radiotelevisiva. Secondo le varie segnalazioni ricevute, la mail in questione avvisa le vittime di un rimborso del Canone Rai e delucida gli utenti su come effettuare rapidamente la richiesta per riceverlo.

Rai e truffe: una falsa mail e un finto rimborso del Canone arriva nella casella di posta elettronica degli utenti

Come detto in precedenza, riconoscere queste e-mail è sempre più difficile e una soluzione è quella di adottare delle adeguate misure di sicurezza. Per evitare di inviare i propri dati personali ad un hacker è bene scaricare un anti-phishing anche gratuito perché la funzione è sempre la medesima: rilevare le mail sospette e spostarle in una casella apposita.

Comunque sia, è molto importante prestare attenzione ad una mail proveniente dalla Rai con cui è possibile ricevere un rimborso del Canone direttamente sul proprio conto corrente postale o bancario. Basta, infatti, compilare un modulo apposito nella mail con le proprie informazioni personali per cadere nella subdola trappola ideata dagli hacker.