truffe-bancarie

Le truffe online che mirano ai conti correnti sono in netto aumento e risultano essere sempre più moderne. Infatti mentre in passato bastava solo ignorare il messaggio o la mail, ora sono anche su Whatsapp e ingannano la vittima in maniera più strategica.

Una delle frodi più recenti richiede di modificare le credenziali del proprio conto. All’utente verrà comunicato tramite chat che la sua carta è stata sospesa. In questo modo egli per sbloccare il proprio conto accederà al sito indirizzato dai malfattori (ovviamente frutto di una frode di primo livello) i quali usufruiranno dei dati dell’ostaggio.

Ecco come proteggersi dal furto online dei conti correnti.

Truffe bancarie: ci si può salvare dalla frode online

Per non essere le prossime vittime di una tale truffa, è necessario avere maggiore occhio di riguardo nei confronti dei siti internet e delle mail che molto spesso possono essere fake.

Esistono anche alcuni servizi in grado di identificare la provenienza del messaggio inserendo direttamente l’indirizzo del truffatore che ci ha posto la trappola.

Ricordate sempre che: i siti appena nati non sono affidabili, le banche non comunicano quasi mai tramite posta elettronica e le firme non ufficiali sono il simbolo delle truffe bancarie. Le banche inoltre non comunicano nemmeno tramite sms e in ogni caso, per evitare nuovi sconvenienti, è bene far riferimento alla sezione protetta dell’applicazione.

In caso di truffa via web non dimenticate di comunicarlo immediatamente alla Polizia Postale. Se avvertite un sospetto furto al conto corrente invece avvisate il vostro istituto di credito fornendo tutti i dati a disposizione.