WhatsApp addio chatWhatsApp ha sollevato un vespaio di polemiche dopo il clamoroso messaggio pervenuto agli utenti che devono rassegnarsi alla chiusura delle chat. In questo difficile periodo di isolamento molte persone sono state costrette a troncare ogni contatto con il mondo esterno a causa di un aggiornamento inaspettato che ha fatto molto discutere sul web. Parecchi hanno già detto addio all’applicazione.

 

WhatsApp addio: chat in stato di fermo per colpa di Facebook

Il team di Menlo Park prende quotidianamente decisioni importanti introducendo via via novità che fanno parlare. Giustificando la creazione di un nuovo profilo di sicurezza si è optato per il rilascio di una notifica che ha annunciato anzitempo la prematura dipartita dell’applicazione.

Tutta una lista nera ufficiale di dispositivi è rientrata nel merito delle ultime disposizioni volute dal direttivo americano. In particolare i dispositivi con OS Windows Phone non possono più usare l’app ormai da diverso tempo. Con effetto postumo, inoltre, anche alcuni dispositivi Android ed iOS hanno ricevuto il medesimo trattamento. Dicasi per i telefoni ed i tablet aventi sistema operativo Android 2.3.3 ed iOS 8 con versioni precedenti (per entrambi i sistemi).

Gli utenti non hanno accettato di buon grado la decisione tanto che molti hanno già valutato l’alternativa Telegram, balzata avanti agli indici di preferenza dopo la pubblicazione delle tre novità dell’aggiornamento di Marzo.

Ad ogni modo, alcune persone hanno trovato il modo per recuperare le proprie chat continuando ad usare l’app. Esistono in commercio telefoni da 30 – 40 euro appositamente creati per l’uso di WhatsApp e di tutte quelle che saranno le sue nuove funzioni annunciate in anticipo da Mark Zuckerberg.