Tesla

Le costruzioni degli EV di Tesla sono chiuse a causa del Coronavirus, ma come altre case automobilistiche, sta riorganizzando le sue operazioni per costruire ventilatori polmonari. Ora, la società ha rilasciato un video di YouTube che mostra un prototipo costruito con delle parti della Model 3, come notato da TechCrunch.

L’ossigeno per uso medico entra nella camera di miscelazione (una parte di automobile utilizzata nei veicoli di Tesla). Successivamente viene pompato attraverso il collettore progettato da Tesla, che è alimentato dai computer del veicolo e controllato dal sistema di infotainment. Tutti i parametri del paziente vengono poi visualizzati sul display principale della Model 3.

 

Tesla dona ventilatori polmonari insieme ad altre case automobilistiche

Tesla, insieme a Ford e GM, ha promesso di donare o costruire ventilatori. Il CEO Elon Musk ha recentemente dichiarato che la fabbrica di New York potrebbe riaprire presto per produrre una quantità maggiore di ventilatori. La società ha recentemente donato 1.000 ventilatori, anche se i critici hanno affermato che i modelli erano del tipo sbagliato, ossia “non invasivi”. Questo perché i pazienti critici di COVID-19 hanno bisogno di ventilatori invasivi che possono gonfiare i polmoni con aria tramite intubazione.

Successivamente Elon Musk ha twittato che “a tutti gli ospedali sono state fornite specifiche esatte dei modelli donati, e tutti hanno confermato che sarebbero stati per pazienti critici“. Ha aggiunto che Tesla ora ha iniziato a fornire ventilatori intratracheali per “situazioni peggiori”.