playstationSony limiterà i download per Playstation, al momento anche negli Stati Uniti e non più solo in Europa, nel tentativo di proteggere Internet da un eccessivo rallentamento.

Sony è una delle tante aziende che stanno introducendo delle misure volte a mantenere il traffico dati stabile. Quindi, evitando delle ripercussioni sulla velocità di connessione e navigazione. Come sappiamo, infatti, c’è un forte sovraccarico di dati durante questo periodo. Numerosi servizi tra cui anche Netflix, Amazon Prime e YouTube hanno già introdotto misure simili in tutta Europa. Adesso anche negli USA.

Internet più lento a causa del COVID-19, Sony si unisce ad altre aziende e diminuisce i download per PlayStation

Sony ha suggerito che potrebbero esserci in futuro ulteriori restrizioni. “Continueremo a prendere le misure appropriate per fare la nostra parte per aiutare a garantire un servizio efficiente mentre questa situazione senza precedenti continua ad evolversi. Siamo grati per il ruolo che svolgiamo nel contribuire a offrire un senso di comunità e divertimento in questi tempi molto difficili”. Queste le dichiarazioni di Jim Ryan, presidente e amministratore delegato di Sony Interactive Entertainment. “Grazie ancora per il supporto, la pazienza e per far parte della community di PlayStation.”

In un post precedente, la Sony annunciando le misure previste in Europa, ha affermato che gli utenti avrebbero comunque ottenuto un gameplay solido nonostante il rallentamento dei download. “Riteniamo che sia importante fare la nostra parte per affrontare i problemi di stabilità di Internet in quanto un numero senza precedenti di persone pratica il distanziamento sociale e sta diventando più dipendente da Internet”, ha affermato.