5g-vs-wifi

L’arrivo del 5G, ha già cambiato e continua a cambiare diverse regole di mercato. Tra queste, indubbiamente va annoverato anche l’utilizzo della rete WiFi. Sembra infatti, che tra qualche anno le automobili connesse potranno comunicare tra di loro tramite le frequenze del 5G, e non più il WiFi come attualmente avviene.

5G, in che modo potrebbe dare filo da torcere al WiFi

La decisione di utilizzare il 5G all’interno delle auto, è stata presa dal Consiglio Europeo. Ha infatti stabilito che la Car Vehice to Everything (la connettività dei veicoli), diverrà standard in questo modo. Ciò significa che abbandonerà la connettività della rete WiFi. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha votato insieme ad altri 20 paesi dell’Unione Europea perché avvenisse ciò.

Naturalmente questo potrebbe comportare degli importanti cambiamenti a livello tecnologico. Questo vale per la produzione dei futuri dispositivi, nonché delle automobili e per i più recenti servizi dell’Internet of Things (IoT). Il WiFi sembrava in un primo tempo la soluzione più sicura e stabile possibile, ma la piattaforma 5G sta dimostrando di avere una grande stabilità e una velocità notevole.

Aziende come Jaguar, Land Rover, Nokia, Qualcomm o Huawei, hanno spinto in favore di questa direzione. Sostengono infatti che la rete 5G sia in grado di offrire prestazioni superiori nonché una latenza di comunicazione pari quasi a zero. Questo salto di tecnologia, avente necessità ancora di molto lavoro, potrebbe essere il salto che porterà le vetture alla vera e propria guida autonoma di cui tanto si parla e che ancora non è stato possibile realizzare.