raiIl canone Rai ed il bollo auto sono da tempo al centro di bufere mediatiche e di notizie trapelate in rete, per le quali in tantissimi hanno effettivamente pensato di non essere costretti a pagare le due tasse più odiate d’Italia a partire proprio dall’annualità corrente.

La realtà, purtroppo, è ben lontana da quanto avremmo effettivamente sperato di vedere, poiché si è tutto trattato di una bufala, o meglio definita anche fake news, creata ad arte per prendere in giro milioni di consumatori italiani, alimentando vane speranze. Nel 2020 tutti noi dovremo pagare canone Rai bollo auto, esattamente alla pari di quanto avvenuto gli scorsi anni.

 

Canone Rai e Bollo Auto: ecco la verità sui rimborsi

In rete sta circolando la notizia anche relativa a email di rimborsi esenzioni, dovete sapere che si tratta di una truffa, l’Agenzia delle Entrate non invia messaggi di questo tipo, gli unici che possono richiedere l’esenzione (ma devono presentare richiesta compilando un modulo apposito), sono i seguenti utenti:

  • Over 75, indipendentemente dal reddito annuo.
  • Contribuenti con reddito annuo dichiarato inferiore ai 7000 euro.
  • Contribuenti che dichiarano apertamente di non possedere una televisione.

Raccomandiamo caldamente di non dichiarare in nessun modo il falso, le pene, se scoperti sono molto severe. Inoltre, per coloro che hanno diritto all’esenzione, non lasciatevi ingannare da finte email di rimborso, nessuno vi restituirà i soldi già versati, potrete solamente evitare di pagare i canoni futuri, ma prima dovete presentare la richiesta di esenzione (non avverrà in automatico). Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.