coronavirus apple store cina

Ad oggi Apple ha riaperto tutti i 42 negozi al dettaglio in Cina. La notizia è stata confermata dai portavoce di Bloomberg e Reuters. I negozi erano stati chiusi tutti all’inizio di febbraio quando la Cina ha limitato i viaggi e le aperture dei negozi nel tentativo di rallentare l’epidemia di coronavirus. I negozi però sono stati gradualmente riaperti nelle ultime settimane e questa è una grande vittoria per la Cina.

 

La riapertura degli Apple Store in Cina fa capire a Tim Cook che forse la situazione coronavirus sta migliorando

Apple ha affermato che la chiusura dei negozi in Cina, uno dei maggiori mercati dell’azienda, è stata una delle ragioni principali per cui è stato costretto a rivedere al ribasso la sua guida trimestrale il mese scorso. Mentre la situazione in Cina potrebbe migliorare, è probabile che Apple venga colpita altrove a causa della diffusione del virus in tutto il mondo. Questa settimana la società ha chiuso tutti e 17 i suoi negozi in Italia dopo che il governo ha bloccato il paese.

Mi sembra che la Cina stia controllando il coronavirus“, ha dichiarato il CEO Tim Cook in un’intervista con Fox Business due settimane fa. “Voglio dire che se guardi i numeri, scendono di giorno in giorno in giorno. E quindi sono molto ottimista per quanto riguarda questa situazione lì”. Cook ha continuato sottolineando che i fornitori di Apple stavano riaprendo le fabbriche, la cui chiusura aveva anche portato Apple ad abbassare la sua guida a causa di vincoli di fornitura previsti.