phishing smishing e nuove truffe onlineOgni giorno è possibile imbattersi in uno dei nuovi tentativi di frode online capaci di sottrarre dati personali e denaro in pochi istanti. Nella maggior parte dei casi si tratta di tentativi di phishing, ovvero: dei tentativi di frode online soliti presentarsi tramite email contenenti comunicazioni false in grado di persuadere gli utenti e convincerli a fornire i loro dati personali. Ma il phishing non è l’unico stratagemma sfruttato dai malfattori. Infatti, capita di ricevere anche attacchi smishing e nuove truffe online la cui identificazione risulta più complicata. Nonostante ciò alcuni accorgimenti si rivelano sufficienti al fine di smascherare gli inganni e difendersi ostacolando l’intento dei cyber-criminali. Ecco, quindi, alcuni consigli da tenere a mente in caso di sospetti.

Phishing, smishing e nuove truffe online: ecco come agire e difendersi evitando la perdita di dati e denaro!

 

Smascherare gli attacchi phishing e i tentativi di smishing non richiede conoscenze particolari. Alcuni accorgimenti, infatti, sono sufficienti al fine di evitare anche le nuove truffe online ideate dai cyber-criminali.

L’attenzione è fondamentale in ogni caso. I malfattori sono soliti attaccare attraverso comunicazioni fittizie che si presentano tramite email, in caso di phishing; e tramite SMS in caso di smishing. Ma è possibile incappare anche negli inganni celati dietro post pubblicati illecitamente sui social o per via di annunci che appaiono improvvisamente durante la navigazione.

Qualunque sia il mezzo impiegato dai cyber-criminali sarà sufficiente leggere con molta attenzione la comunicazione riportata, che riguarda quasi sempre problemi relativi allo stato del conto in banca; o la possibilità di ottenere premi e denaro. In seguito, è opportuno tentare di identificare il mittente, in quanto i malfattori sono soliti nascondersi dietro il nome di aziende e marchi molto conosciuti riportando un indirizzo email molto simile a quello ufficiale degli enti utilizzati come espediente.

Un segnale da non sottovalutare è poi costituito dalla presenza di file e link allegati al messaggio. Le truffe online maggiormente diffuse dai malfattori contengono sempre elementi di questo genere ed esortano gli utenti ad utilizzarli per procedere con l’aggiornamento online di dati, password e credenziali varie. Questi allegati, però, conducono le vittime a pagine fraudolente o danneggiano i loro dispositivi provocando la perdita di tutte le informazioni personali. E’ fondamentale, infatti, ignorare l’invito ad utilizzarli e, se identificati all’interno di messaggi ricevuti, procedere immediatamente con l’eliminazione.