Xiaomi, Mi Store, Cina, Coronavirus,

Xiaomi ha preso una decisione drastica! Il brand ha annunciato di voler chiudere tutti i Mi Store presenti in Cina a partire dal 28 gennaio. Questa scelta si è resa necessaria per evitare il propagarsi dell’epidemia di Coronavirus che sta colpendo la regione Asiatica. Nel comunicato ufficiale si leggere che la riapertura è prevista per il prossimo 3 febbraio.

L’annuncio è proprio di queste ore e conferma la volontà di prevenire ulteriori propagazioni del contagio sui posti di lavoro. La scelta è stata presa in accordo con il governo, supportando così la politica nazionale. Non secondaria è la voglia di garantire la sicurezza di tutti i dipendenti e i fan di Xiaomi che giornalmente visitano gli store.

Xiaomi chiude tutti i Mi Store in Cina

La chiusura al momento è limitata alla settimana in corso, ma si continuerà a monitorare la situazione creata dal Coronavirus per ulteriori aggiornamenti. Se dove rendersi prolungare la chiusura, Xiaomi è pronta a supportare questa scelta con ulteriori comunicati nei prossimi giorni.

Gli utenti Xiaomi che intendono acquistare un prodotto possono continuare a farlo sul sito web ufficiale. Considerando anche la concomitanza con il Capodanno Cinese, le consegne potrebbero subire alcuni ritardi.

Ricordiamo che l’epidemia di Coronavirus che sta colpendo la Cina ha già causato oltre 80 persone. La regione più colpita è quella di Wuhan ma molte persone al di fuori di questa zona presentano i sintomi. In totale ci sono quasi 3000 casi confermati in tutta la Cina. Per evitare che il virus si propaghi ulteriormente, il governo cinese ha imposto il coprifuoco in 15 città per un totale di oltre 57 milioni di persone. La città di Wuhan è attualmente in quarantena in attesa di una soluzione.