Netflix

Torniamo ancora una volta a parlare della piattaforma di contenuti in streaming Netflix, ma non per i suoi contenuti, per una fuga di notizie che potrebbe amareggiare i propri utenti.

L’azienda vorrebbe infatti reprimere un fenomeno dilagante, secondo i vertici, ovvero la condivisione della password per la spartizione delle quote di un abbonamento, quello più costoso. Scopriamo tutti i dettagli.

 

Netflix vuole eliminare la condivisione dell’account

Secondo le ultime indiscrezioni, ai piani alti del colosso dello streaming, si starebbero prendendo delle importanti decisioni che si ripercuoteranno soprattutto sugli utenti. Il motivo per cui la piattaforma vorrebbe eliminare la possibilità di sharing della password è molto semplice, all’azienda la condivisione e di conseguenza la spartizione della password, ha generato una perdita di oltre 9 miliardi di dollari solamente nel 2019.

Si tratta di una cifra che, secondo un rapporto recente, potrebbe salire nel 2024 e addirittura raggiungere cifre importanti, come 12.5 miliardi di dollari. La perdita equivale al 10% degli utenti totali che hanno un abbonamento sulla piattaforma, sicuramente non poco dato che Netflix al momento conta una popolazione di 160 milioni di abbonati in tutto il mondo.

Il Product Chief, Greg Peters ha dichiarato la volontà da parte della piattaforma di arginare il più possibile il problema. Ecco le sue parole: “Continueremo a esaminare la situazione e individueremo dei metodi consumer friendly per limitare queste situazioni, ma al momento non abbiamo grandi piani di fare qualcosa di diverso al riguardo“. Potrebbero quindi cambiare presto le carte in tavola, soprattutto dopo l’arrivo di molti concorrenti come Disney Plus ed Apple TV+.