Per chi non lo sapesse, il CES (acronimo di “Consumer Electronics Show) è un festival che si tiene ogni Gennaio, dal 1967, in Nevada a Las Vegas. Si tratta della più importante fiera dell’elettronica di consumo a livello internazionale e nella quale ogni anno vengono presentati prodotti di elettronica di nuovissima invenzione ancor prima di essere piazzati sul mercato.

Il programma del CES di quest’anno

La fiera comincia proprio oggi, 7 Gennaio 2020, si svolgerà fino al 10 Gennaio e tratterà diverse recentissime tematiche di cui a seguire alcuni esempi.

  • La connessione 5G, che si propone di ampliare la portata, la velocità e la copertura rispetto alla generazione 4G.
  • Le Smart Cities, ovvero una interazione strategica tra economia, tecnologia e sostenibilità della vita ad altissimi livelli, volta a sviluppare un ambiente dalle massime prestazioni al minor costo e minor impatto ambientale possibile (a livello di trasporti, sostenibilità della vita, gestione delle risorse).
  • La resilienza e la sostenibilità collegate alle risorse tecnologiche o, in altre parole, i diversi modi in cui la tecnologia può essere di supporto per il pianeta, allo scopo di renderlo più sicuro, salutare, accogliente e ricco di risorse.

Nello specifico, ogni anno vengono presentati nuovi dispositivi tecnologici di ogni tipo e per ogni funzione. L’intrattenimento in tutte le sue attuali sfaccettature: dalle TV alle piattaforme streaming (con Amazon e Prime in testa) e l’interazione tra Hollywood e il consumo da casa, viaggi e turismo, smartphone, computer, videogiochi e console. Ma anche la trasformazione graduale del concetto di pubblicità e media, privacy e crittografia, digital health, realtà aumentata, realtà virtuale, nuove applicazioni e start-up e la tecnologia collegata allo sport.

In sostanza tratta veramente tutto ciò che la tecnologia può arrivare a fare al giorno d’oggi in qualunque aspetto della nostra vita, includendo la robotica, i droni e l’intelligenza artificiale.

Parlando di quest’ultima, uno dei temi di questo festival sarà ad esempio il “self-driving car”, la creazione e il miglioramento delle autovetture autonome (assistenza alla guida, al parcheggio, e alla sicurezza contro gli incidenti).

Ma la vera novità quest’anno è sicuramente un’altra: l’esposizione di sex toys da parte dell’azienda Lora Di Carlo. Per chi non lo sapesse, durante il CES 2019 era stato riconosciuto all’azienda un premio per uno dei loro dispositivi presentati in fiera per poi essere ritirato con la motivazione che si trattasse di un prodotto considerato osceno. Il premio è stato restituito all’azienda con l’autorizzazione da quest’anno a esporre i propri prodotti a patto che siano tecnologicamente originali e non volgari. Sdoganando anche questo, CES si riconferma nuovamente uno degli eventi più innovativi presenti a livello internazionale.