La nascente rete 5G, che ormai è già stata inclusa in molti smartphone, è in forte contrapposizione con la rete Wi-Fi. Cosi sembrerebbe che proprio la rete wireless sia in pericolo, da un futuro pieno di ostacoli, con la continua evoluzione delle connettività mobile dei telefoni.

5G: è iniziata la sfida con il Wi-Fi

Il 5G aveva già un futuro splendente, omesse le critiche per chi ancora non era in piena coscienza di tutte le informazioni di tale connettività, nel 2012, quando erano già state configurate le sue tre applicazioni nel campo pratico: maggiorazione della banda mobile, l’IoT e tutte le comunicazioni che necessitano di una latenza così bassa, quasi da scomparire per avere così una connessione super affidabile.

Parliamo di questa guerra, che tale in realtà non è, a livelli di costo tra 5G e Wi-Fi. Il Wifi per applicazione della WLAN è notevolmente più economica  se messa in contrapposizione per una comparazione con il 5G. Il protocollo sicurezza del Wi-Fi in quanto rete estesa, richiede una maggiore stabilità che al momento le connessioni dati non hanno del tutto.

Per Bhatnagar il 5G non avrà mai a vincere la sfida con il 5G per ben 3 caratteristiche:

  1. Tutti i chipset della rete wireless sono, come abbiamo appena, detto sotto un profilo economico molto più vantaggiosi e permettono un miglio rapporto qualità-prezzo tra costo e i Mbps offerti.

2. Lo standard 802.11ax ha nel suo piano tutti i medesimi obiettivi che si trovano anche nel piano di ampliamenti del 5G.

3. L’accesso alla rete wireless pubblico è una vera e propria strategia socio-economica-     comunicativa che poggia sulla flessibilità dei servizi.