postepayGli utenti in possesso di una carta ricaricabile Postepay sono davvero in crisi, ultimamente sono stati vessati da una lunghissima serie di tentativi di truffa più o meno riusciti, con risultati finali che potrebbero davvero lasciare l’amaro in bocca, se effettivamente andati in porto.

Il problema pare essere sempre legato al cosiddetto fenomeno del phishing, l’utente si trova a ricevere un messaggio di posta elettronica (ultimamente anche SMS), in cui viene invitato a premere un link interno per accedere al profilo internet per la modifica della password o la riattivazione dell’account stesso. La procedura è estremamente facilitata dal mittente fittizio, nel nostro caso Poste Italiane, nonché ovviamente un sito internet finale che a tutti gli effetti sembra identico all’originale (ma che in realtà non lo è). E’ chiaro comunque che coloro che inseriranno i propri dati sensibili andranno a consegnare le informazioni ai malviventi, offrendogli anche libero accesso ai conti correnti.

 

PostePay: utenti davvero in crisi a causa delle truffe

Difendersi dalle truffe Postepay è davvero semplicissimo e, sappiatelo, dipende tutto da voi. L’unica cosa che dovete fare, quando ricevete un messaggio di questo tipo, è cancellarlo immediatamente e segnalare il tentativo di frode all’azienda proprietaria, nulla di più.

Nell’eventualità in cui sbagliaste a premere il link, sappiate che non rischierete nulla fino a quando non inserirete le credenziali. Poste Italiane è essa stessa vittima del sistema, per aiutarvi a realizzato un servizio di SMS alert tramite il quale vengono inviati SMS informativi ogni qualvolta viene registrata una spesa con la carta ricaricabile.