OMRON Healthcare, HeartGuide, smartwatch, orologio,

OMRON Healthcare, azienda leader nel campo delle apparecchiature mediche ha presentato ufficialmente un nuovo dispositivo molto atteso in Europa. Si tratta di HeartGuide, un misuratore di pressione arteriosa in grado di fornire risultati clinicamente testati. La particolarità del device è che, a prima vista, sembra in tutto e per tutto uno smartwatch.

A partire dal mese di novembre, il device HeartGuide sarà disponibile per l’acquisto direttamente dal sito ufficiale raggiungibile a questo indirizzo. Il debutto in Italia coincide con l’arrivo del dispositivo in vari paesi Europei tra cui Francia e Germania.

Il lancio di HeartGuide è stato accompagnato dalle parole di Andre Van Gils, Senior General Manager di OMRON Healthcare. Il dirigente ha sottolineato come, a livello globale, il principale fattore di rischio di morte è una pressione arteriosa troppo elevata. Questa condizione clinica può portare a ictus, infarti e tantissime altre spiacevoli complicazioni.

OMRON Healthcare presenta ufficialmente il nuovo HeartGuide

Una persona su tre soffre di ipertensione, ma solo il 50% dei soggetti è a conoscenza di essere affetto da questa patologia. Ne consegue che oltre 10 milioni di decessi all’anno sono assolutamente evitabili attraverso la prevenzione. Un monitoraggio della salute cardiovascolare potrebbe portare all’adozione di uno stile di vita più salutare con conseguente miglioramento delle condizioni del cuore.

Proprio questo è l’obiettivo di OMRON Healthcare con il nuovo HeartGuide. Il dispositivo effettua un monitoraggio costante della pressione arteriosa. In questo modo è possibile tenere sotto controllo l’ipertensione e valutare gli effetti diretti del proprio stile di vita sul cuore. La tecnologia che si nasconde all’interno del device è unica, con oltre 80 brevetti realizzati appositamente per la creazione di HeartGuide.

Utilizzando lo stesso principio di uno sfigmomanometro, HeartGuide sfrutta un un bracciale gonfiabile posto all’interno del cinturino per effettuare la lettura della pressione arteriosa. La rilevazione quindi è molto più precisa dei lettori ottici utilizzati dagli smartwatch moderni. L’autonomia stimata è di circa 3-4 giorni a seconda dell’utilizzo.

Non manca un display retroilluminato che mostra sia data e ora, ma anche il valore della pressione e l’autonomia residua. Non mancano le funzioni tipiche di uno smartwatch come la gestione delle notifiche, il contapassi integrato o la registrazione del sonno.