Netflix

La piattaforma di contenuti in streaming Netflix, in seguito ad una richiesta da parte del Primo Ministro Polacco, ha deciso di cambiare la mappa all’interno di un proprio documentario.

Per chi non avesse seguito l’accaduto, qualche giorno fa vi abbiamo parlato di una lettera indirizzata al colosso da parte del Primo Ministro della Polonia. Quest’ultimo ha sottolineato un errore all’interno di un documentario. Ecco i dettagli.

 

Netflix cambia la mappa si lager polacchi

Il Primo Ministro Polacco qualche giorno fa ha indirizzato una lettera alla piattaforma in questione, sottolineando come la mappa all’interno del documentario Solo il Diavolo lo sa, fosse sbagliata. Nel dettaglio veniva mostrata una mappa in cui i campi di sterminio erano rappresentati ai confini dell’attuale Polonia, anche se all’epoca quel territorio era sotto il controllo tedesco.

Il Ministro ha sottolineato l’importanza di “onorare la moemoria e conservare la verità a proposito della Seconda Guerra Mondiale”. Nelle ultime ore Netflix ha accolto le richieste di Varsavia e ha dichiarato che cambierà la mappa che compare nel documentario citato precedentemente. L’attuale mappa infatti, lascia intendere che sia la Polonia responsabile di quei campi di sterminio.

Ecco le dichiarazioni di un portavoce della piattaforma: “Cambieremo la mappa per evitare ogni equivoco”. Il Primo Ministro Polacco, Mateusz Morawiecki, ha ringraziato pubblicamente sulla piattaforma Facebook. Ecco le sue parole: “Gli errori non sempre sono fatti in cattiva fede, e vale sempre la pena di parlare in maniera costruttiva per correggerli“. Possiamo quindi concludere dicendo che la questione è stata finalmente risolta e la Polonia non verrà accusata di nessun crimine di guerra appartenente ad altri stati. Probabilmente quella di Netflix è stata solamente una svista.