Netflix

Il Primo Ministro Polacco, Mateusz Morawiecki, ha recentemente scritto una lettera al CEO della piattaforma di contenuti in streaming Netflix, Reed Hastings. Il motivo è una mappa presente all’interno di un documentario.

Il documentario in questione si intitola Solo il Diavolo lo sa, presente sulla piattaforma dallo scorso 4 novembre 2019, che racconta di John Demjanjuk, un uomo ucraino naturalizzato statunitense, accusato di essere la guardia carceraria di un campo di sterminio nazista durante la guerra.

 

Netflix accusata dal Primo Ministro Polacco

Il Primo Ministro Morawiecki ha accusato Netflix di aver mostrato, all’interno del documentario presentato poco fa, una mappa in cui i campi di sterminio sono rappresentati ai confini dell’attuale Polonia. Mentre all’epoca della guerra, si trovavano effettivamente nei territori occupati dalla Germania nazista. Nella lettera ha detto che è importanteonorare la memoria e conservare la verità a proposito della Seconda Guerra Mondiale e dell’Olocausto“.

Il Primo Ministro ha quindi accusato Netflix di aver fatto un lavoro “largamente impreciso che riscrive la storia”. In realtà questa lettera rientra in un tentativo da parte del governo polacco di ridimensionare il collaborazionismo con i nazisti e le responsabilità dei crimini compiuti da loro stessi durante la guerra, per esempio ad Aushwitz. Per chi non ne fosse a conoscenza, lo scorso febbraio 2019, il parlamento ha approvato una nuova legge che vieta di accusare la Polonia di complicità nell’Olocausto e di non chiamare Polacchi i campi di concentramento nazisti in Polonia.

La legge in questione ha inoltre cambiato il ruolo dell’Istituto nazionale per la memoria, conosciuto anche come IPN, creato nel paese dopo la caduta del regime comunista. Nei propri obiettivi ha incluso anche la protezione del buon nome della nazione polacca. Al momento la piattaforma non ha ancora risposto alla lettera del Primo Ministro, ma nel caso lo faccia nei prossimi giorni vi terremo sicuramente aggiornati. Nel frattempo possiamo goderci tutti i nuovi contenuti presentati nelle prime due settimane di novembre.