Francamente, ci sono troppi giochi per Nintendo Switch là fuori ai quali chiunque può giocare. La lista di giochi è davvero ampia ma è bene proporvi solo alcuni titoli. Ovviamente è da chiarificare che ci sono ben più di nuovi giochi Switch all’orizzonte. Inoltre è da segnalare l’uscita del nuovo Nintendo Switch Lite a breve. Quindi, che tu li giochi sulla TV o su quel nuovo modello solo portatile, ecco alcuni giochi Switch che vale la pena considerare.

Holedown

Il problema con i roguelike è sempre stata la mancanza di una vera progressione. Ma chi è alla ricerca di una progressione da un gioco in cui fai rimbalzare le palle fuori dai blocchi? Quindi, con una spiccata idea roguelike, Holedown rende ancora più avvincente un genere già riproducibile. I giocatori cercano di distruggere il maggior numero di blocchi possibile con colpi ben inclinati. Alcuni blocchi assorbono più colpi di altri e se i blocchi che salgono lentamente raggiungono la superficie, il gioco finisce. Se sei abbastanza bravo a ogni corsa ti verranno dati cristalli che sbloccano nuove abilità come sfere extra, capacità extra di cristallo e pianeti extra da esplorare. È un vero ciclo virtuoso.

Sparklite

Sparklite può risultare come un piccolo clone Zelda 2D pieno di azione con simpatici elementi visivi retrò. È piaciuta particolarmente la varietà di esplosivi. Ma la ripetuta struttura roguelike risulta non proprio adatta in termini di giocabilità. È comunque un titolo avvincente degno di nota!

The Stretchers

Quindi nel caso in cui Pokemon, Luigi’s Mansion e Link’s Awakening non fossero abbastanza, Nintendo è scivolata casualmente in un altro piccolo gioco di prima parte per le festività natalizie. In pratica, The Stretchers è un gioco cooperativo arcade molto semplice ed “esagerato”.

Giochi come una coppia di paramedici, sia tu che un amico o controllando ogni personaggio con una levetta analogica. È come Brothers, ma con una commedia fisica stravagante invece di una profondità emotiva. Avrai bisogno di sintonia con chi sta giocando con te per recuperare pazienti nelle località più pericolose e disparate. Può essere comparato a Crazy Taxi, ma per le ambulanze.

Ghostbusters: The Video Game

Potrebbe non essere Batman: Arkham Asylum ma Ghostbusters: The Video Game è un tentativo abbastanza ammirevole di realizzare un buon videogioco. È giusto che questo remaster abbia dieci anni, quando esistevano ancora videogiochi di questa caratura. Sbattere e intrappolare fisicamente i fantasmi non sembra abbastanza tattile come dovrebbe, ma i livelli di gioco risultano divertenti quando ci troviamo a spruzzare melma e rintracciare oggetti invisibili. Un gioco che aveva della storia alle spalle anche con altre consolle e che valeva la pena di rivalorizzare e messo in condizione di riemergere.