Google Chrome rappresenta ormai da molteplici anni il browser preferito dagli utenti di tutto il mondo. Attualmente, però, quest’ultimo è stato colpito da molteplici critiche relative all’utilizzo sproporzionato della RAM e, per questo motivo, il team di sviluppo del colosso digitale è a lavoro su una nuova funzione che permetterà agli utenti di liberare la memoria RAM ottimizzando così la velocità del software. 

In questo momento la funzione non è disponibile per tutti ma, attraverso un piccolo trucco, è possibile accedervi in anteprima in maniera molto facile, nonostante non sia ancora chiaro se tale novità debutterà nella prossima versione di Chrome. In realtà, ad oggi, è molto probabile che questa funzionalità non sarà inclusa nella build principale poiché pare essere dedicata esclusivamente agli esperti amanti del multitasking.

Google Chrome si aggiorna: ecco la nuova funzionalità per velocizzare il PC

Quando si utilizza Google Chrome maggiore è il numero delle schede aperte, maggiore è l’impatto del browser sulla velocità generale del sistema poichè quest’ultimo tende a saturare, anche molto velocemente, tutte le risorse del computer, tra cui l’intera memoria RAM. Grazie alla nuova funzione “Tab Freeze”, però, finalmente si potranno bloccare le schede in background, evitando così di utilizzare memoria RAM a vuoto.

Per richiamare la nuova funzione bisognerà digitare l’indirizzo “chrome://flags/#proactive-tab-freeze” all’interno della barra degli URL. Una volta attivata sarà possibile abilitare l’opzione “Enabled Freeze – Unfreeze 10 seconds every 15 minutes” che permette di impostare il risveglio delle schede aperte in background ogni 15 minuti e per un massimo di 10 secondi.

Ricordiamo infine che attualmente la nuova funzionalità è disponibile esclusivamente nella versione Alpha di Google Chrome e, quindi, bisognerà attendere la fine della fase di testing prima di vederla sulla versione ufficiale.