postepayNell’ultimo periodo è stato segnalato un numero crescente di messaggi di posta elettronica fittizi ai danni degli utenti in possesso di una carta ricaricabile Postepay, per questo motivo vogliamo mettervi in guardia da ogni avviso che potreste ricevere, sia tramite SMS che direttamente sulla vostra casella e-mail.

Dovete sapere, infatti, che di base Poste Italiane non chiede mai di cambiare la password, ancora peggio riattivare l’account, tramite un messaggio di questo tipo. Se lo avete ricevuto, ricordate che si tratta a tutti gli effetti di un estremo tentativo di phishing, una tecnica molto utilizzata sul web. Questa consiste nell’invio di un messaggio di posta elettronica SMS, con mittente l’azienda di riferimento; all’interno si trovano parole veramente allarmanti che cercano di indurvi alla pressione di un link, con la promessa di collegamento al server di Poste Italiane per la riattivazione dell’account o il cambiamento della password.

 

PostePay: tutte le truffe ed i pericoli per gli utenti

Assecondando il messaggio che troverete al suo interno andreste effettivamente a consegnare le vostre credenziali nelle mani dei malviventi, concedendogli così libero accesso ai dati sensibili ed al denaro contenuto sul conto.

Se vi trovaste in una simile situazione, l’unica cosa che dovete fare è cancellare immediatamente il messaggio, o se volete inviare una segnalazione direttamente a Poste Italiane (in modo che possa diramare l’avviso anche agli altri consumatori). Il rischio di furto dei dati sensibili è certo solo se inserirete le credenziali nel form, se avete erroneamente premuto il link interno, non dovreste rischiare nulla.