gruppi whatsapp sistema degli inviti

WhatsApp resta con grande margine rispetto alle avversarie la chat più popolare al mondo. Il successo della piattaforma ha portato certamente ad effetti positivi, ma anche a riscontri negativi. Non vi è alcun dubbio sul fatto che numerosi hacker in passato hanno spesso bersagliato migliaia di utenti tra una conversazione e l’altra.

 

WhatsApp, attenti app fake tra dati e credito rubato

Anche nel recente passato molti portali internazionali hanno sottolineato la presenza di app fasulle legate a WhatsApp. A differenza del software garantito e sicuro presente sugli store virtuali di Android ed Apple, queste app finte offrono sedicenti strumenti innovativi oltre a funzioni ancora non contemplate dalla stessa WhatsApp come l’oramai famosa Dark Mode ed il tool per utilizzare due account su uno stesso smartphone.

Nelle ultime settimane, stando a quando si apprende da alcuni addetti ai lavori vicino alla chat, alcuni malintenzionati hanno rimesso in circolazione queste finte app.

Attirando gli utenti a simile esca, i cybercriminali cercano in primo luogo di rubare dati personali da rivendere a scopo pubblicitario. Non meno grave, poi, è il rischio legato all’attivazioni di servizi a pagamento con conseguenze pesanti sul credito residuo.

Quando ci si imbatte in offerte molto dubbie riguardo versioni potenziate di WhatsApp, quindi, la cosa migliore da fare è declinare il tutto. L’unico portale attraverso cui scaricare questa ed altre app su Android deve essere il Google Play Store.