tim wind vodafone

Un piccolo terremoto nella telefonia mobile sta sconvolgendo gli utenti di TIM, Wind e Vodafone i quali si sono ritrovati a sorpresa la modifica dei tagli di ricarica delle SIM a credito residuo. Le modalità da 5 e 10 euro saranno “tassate” in cambio di servizi che potremmo definire “premium” ma che non tutti saranno felici di avere.

In pratica al determinato credito prestabilito viene sottratto un euro per essere convertito in chiamate o traffico dati illimitato attivo per 24 ore. Per citare un esempio generico, se ricarichiamo la SIM con il taglio da 5 euro riceveremo 4 o 3 euro di credito effettivo, mentre gli euro trattenuti vengono utilizzati per attivare il servizio premium. In concomitanza di queste novità, i gestori di telefonia hanno introdotto nuovi tagli di ricarica da 4, 6, 11 o 13 euro.

Ecco dunque la panoramica degli operatori coinvolti TIM, Wind e Vodafone per orientarvi nei nuovi tagli di ricarica e non rimanere scottati dalla tassa.

 

Tim, Wind e Vodafone: utenti infuriati per le nuove ricariche premium

TIM ha aperto le danze con l’iniziativa Ricarica+ sui tagli da 5 e 10 euro. A fronte di un credito erogato rispettivamente di 4 e 9 euro viene attivata la promozione con minuti e Giga illimitati per 24 ore. Tuttavia TIM non ha eliminato i tagli di ricarica standard, mentre ha affiancato a questi i nuovi da 4 o 6 euro.

Vodafone: nuova Giga Ricarica

Dal canto suo Vodafone ha attivato Giga Ricarica 5 e 10, due nuovi tagli di ricarica dche si affiancano a quelli classici ma con credito rispettivamente di 4 e 9 euro. L’euro trattenuto viene convertito in 3 GB aggiuntivi di traffico dati sommati a quelli dell’opzione e da consumare entro un mese.

Vodafone avrebbe anche intenzione di introdurre un taglio di ricarica da 13 euro netti per incontrare le esigenze di utenti con abbonamento mensile dal costo superiore ai 10 euro ma inferiore a 15.

Ricarica Wind: come funziona Ricarica Special

Infine chiudiamo con Wind, il quale ha introdotto le modifiche proprio a fine ottobre 2019 con il lancio di Ricarica Special 5 e 10 che va a sostituire quelli classici. Nello specifico, a fronte di un credito di 4 e 9 euro, le ricariche special di Wind offrono chiamate e traffico Internet illimitato in Italia per 24 ore. 

Anche Wind, per andare incontro ai propri utenti, ha deciso anche di introdurre due nuovi tagli da 4 e 11 euro netti utili per coloro che devono rinnovare l’abbonamento mensile e non incorrere in sanzioni pecuniarie.