smartphone-huawei-harmony-os-android-google
Un paio di mesi fa, Huawei ha annunciato il suo nuovo sistema operativo Harmony OS e affermò che poteva essere un valido sostituto Android. Il sistema operativo è stato creato parzialmente in risposta alla possibilità che un giorno Huawei non sarebbe più in grado di utilizzare Android. Allo stesso tempo potrebbe anche essere utilizzato per alimentare tutti i tipi di dispositivi intelligenti.

Così com’è, il divieto degli Stati Uniti è ancora in vigore. In quanto tale, telefoni come Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro non sono dotati di Google Play Services installato. Alcuni ritengono che in qualche modo questo “paralizzi” il telefono, ma è vero solo in parte. In Europa, questo è assolutamento vero, anche se il numero di dispositivi Huawei venduti in Cina è aumentato.

Huawei Harmony OS, l’utilizzo su tutti i dispositivi è ancora lontano

Secondo il presidente di Global Media and Communications di Huawei, Joy Tan, ha detto a MyDrivers che probabilmente ci vorranno anni prima che Harmony OS diventi una valida alternativa ad Android. Tan ha anche suggerito che al momento ci sono semplicemente troppi utenti Android che potrebbero non essere necessariamente disposti a passare a una piattaforma diversa.

Invece, a livello intermedio, Huawei prevede di creare le proprie app e servizi che potrebbero eventualmente competere con Google Play Services. Quindi, mentre Android sarà ancora il sistema operativo principale, si spera che le app e i servizi della società possano colmare il vuoto lasciato da Google introducendo non solo gli stessi servizi ma anche qualcosa di nuovo.