blair-witch

Approdato su PC grazie a Steam e GOG, Xbox One e Xbox Game Pass, Blair Witch è il titolo horror più richiesto del momento e che già molti aspettavano vista la sua narrazione tratta dall’omonima e famosa saga cinematografica. Il gioco che forse approderà anche su Ps4 e Nintendo Switch è uscito ufficialmente il 30 di agosto, ma nonostante ciò fa parlare ancora di sé.

Da quella data in poi una cosa è assodata: i players di tutto il mondo si sono potuti confrontare con un gameplay pienamente horror, il quale è stato ideato e sviluppato da Bloober Team, già noto nel settore per merito di Layers of Fear e Observer; durante la creazione del gioco lo scopo perseguito dagli sviluppatori è stato ben centralizzato ed ha riguardato in modo particolare il peso che la paura può esercitare sulla mente identificandosi in una storia originale che vede il suo teatro nella foresta di Black Hills.

Blair Witch: trama e novità legate al titolo che ha fatto parlare tutti di sé

La trama del titolo è molto semplice alla sua apparenza in quanto si snoda nella scomparsa di un ragazzino nella foresta di Black Hills, situata in Maryland; è il 1996 l’anno di gioco e proprio qui iniziano le ricerche dove Ellis, un ex poliziotto dal passato travagliato, offre la sua collaborazione; sarà durante questa esperienza che Ellis avrà a che fare con il suo passato ed una strega molto paurosa che infesta la foresta da anni immemori.

Il personaggio principale della vicenda è, quindi, Ellis e attraverso lui ed il suo cane Bullet potrete esplorare la foresta trovandovi davanti a scenari psichedelici e deformati. Attenzione alle scelte che farete poiché in base a quelle, la storia potrà concludersi secondo due diversi scenari.