caricare-smartphone-di-notte

Quasi la totalità della popolazione mondiale è solita caricare lo smartphone di notte. Questa comune usanza comporterebbe però una serie di rischi che potrebbero mettere a repentaglio la nostra vita e la nostra abitazione. La possibilità che uno dei nostri dispositivi esploda è infatti altissima, il che suggerisce come buona regola di sorvegliare periodicamente l’oggetto in ricarica.

Lasciare incustodite la batterie in ricarica, siano esse interne o esterne ad uno smartphone conta uno storico di disastri elevatissimo. Ci basti pensare allo scandalo successo qualche anno fa proprio con un moderno device, il Galaxy Note 7. Vediamo quindi come evitare conseguenze spiacevoli e perché questa pratica andrebbe completamente abbandonata.

Caricare lo smartphone di notte: mai lasciare il nostro dispositivo incustodito

Gli smartphone di ultima generazione sono ormai diventati potentissimi. Grazie alla loro capacità di calcolo ci permettono infatti di sostituire il computer in moltissime situazioni. Il problema sperimentato però dalla maggior parte degli utenti è la durata della batteria che spinge quindi a caricare lo smartphone di notte per averlo al 100% il giorno successivo.

Leggi anche:  Smartphone: caricarlo di notte è pericoloso per la nostra incolumità

La prima conseguenza indiretta dell’uso di questa pratica è una costante diminuzione delle prestazioni della batteria. Il nostro dispositivo sarà infatti soggetto ad un’usura maggiore a causa di un passaggio intensivo e continuativo di corrente al suo interno. Sul breve periodo potremmo non essere in grado di osservare cambiamenti, ma se siamo soliti conservare uno smartphone per qualche anno ce ne accorgeremo sicuramente.

Il rischio successivo, il più preoccupante, è quello dell’esplosione o dell’incendio del nostro device. La ricarica durante la notte tende infatti ad aumentare la temperatura della batteria che in caso di malfunzionamento potrebbe gonfiarsi ed esplodere. A questo proposito si consiglia di lasciare il dispositivo sempre in una zona ben areata e lontano da materiali infiammabili. Anche la superficie di ricarica potrebbe influire, è sconsigliabile ad esempio lasciare lo smartphone sopra una coperta o sotto un cuscino.

Le accortezze da noi suggerite sicuramente non saranno in grado di salvarvi da un malfunzionamento, ma potranno andare a diminuire drasticamente le sue conseguenze.