Nel mondo automobilistico lo scontro infiamma fra gli utenti che posseggono un auto alimentata con il Diesel e fra coloro che posseggono una vettura elettrica. La tematica principale riguarderebbe proprio le emissioni di CO2. Non è infatti una novità che la quantità di anidride carbonica deve essere ridotta al minimo. Per tale motivo infatti i produttori di vetture stanno investendo molto nelle motorizzazioni alternative come l’elettrico, le auto ad idrogeno e nel gas metano/gpl.

In un mondo dove l’interesse per l’impatto sull’ambiente cresce di giorno in giorno, appare evidente come andare a diminuire l’inquinamento il più possibile sia la priorità per ogni azienda.

Diesel oppure elettrico? Ecco la scelta migliore per l’ambiente

Ultimamente vi sono stati diversi scandali che hanno tirato in ballo le motorizzazioni Diesel, anche ingiustamente secondo quelli che poi sono i dati di fatto. A tal proposito è giusto di ieri la notizia secondo la quale sarebbe stato arrestato un ingegnere italiano della FCA proprio a causa delle emissioni del motore a gasolio. Di fatto ha falsato i test sui motori Diesel del gruppo ed è stato accusato per aver tratto in inganno i consumatori e per aver violato le leggi a tutela dell’ambiente.

Leggi anche:  Auto elettriche? Arrivano anche i progetti per quelle con reattori nucleari

Secondo gli ultimi studi del Ces-Ifo, l’istituto di Monaco di Baviera, la situazione sembra diversa da quella che ci propinano da diversi anni. Anche se tuttavia, i risultati danno ragione al Diesel se si prende in esame un periodo di utilizzo di 10 anni e una percorrenza media di 100.000 km.

Lo studio in questione ha posto in esame due auto, una elettrica e una Diesel. La prima ha prodotto più di 165 grammi di Co2 per ogni km, mentre quella a gasolio “soltanto” 142 grammi.