Xiaomi-Mi-9-miui-11-terremoti-terremoto-sos-700x400

Xiaomi terrà una conferenza stampa il 24 settembre in cui rilascerà un paio di dispositivi 5G, nonché Xiaomi TV Pro e Xiaomi MIUI 11. Oggi, Xiaomi Product Director e MIUI Experience General Manager hanno annunciato in anticipo una funzione SOS Xiaomi MIUI 11: avviso di terremoto.

La funzione di avviso di terremoto utilizza una finestra a comparsa per inviare un promemoria agli utenti. Ricorda agli utenti quando la rete rileva un imminente terremoto che potrebbe causare forti scuotimenti del terreno. Identificherà anche la posizione dell’onda sismica, l’area dell’epicentro e l’entità del terremoto. Al termine del conto alla rovescia, verrà fornito un servizio di aiuto di emergenza.

Xiaomi introdurrà la funzionalità in MIUI 11

Le onde sismiche dei terremoti si presentano in tre forme: onde longitudinali, onde trasversali e onde di superficie. La velocità di propagazione delle onde longitudinali è elevata, circa 5,5 km-7 km al secondo, ma la distruttività è ridotta. La distruttività dell’onda trasversale è grande, poiché fa vibrare il terreno prima e dopo il passaggio dell’onda.

Tuttavia, la velocità di propagazione è lenta (circa 4 chilometri al secondo). L’onda di superficie è la più lenta e può propagarsi solo lungo la superficie del suolo. Il principio del sistema di allerta “precoce” del terremoto è di usare la differenza di tempo dalle onde a propagazione più rapida per fare previsioni.

Studi teorici hanno dimostrato che se il tempo di preavviso è di 3 secondi, il rapporto delle vittime può essere ridotto del 14%. Se è di 10 secondi, il rapporto delle vittime è ridotto del 39% mentre se il tempo di preavviso è di 20 secondi, il rapporto delle vittime può essere ridotto del 63%.

La previsione del terremoto è molto più complicata di quanto sembri. Se Xiaomi sta sviluppando una tale funzione, ci vorranno più di studi di laboratorio per confermare la sua autenticità. Tuttavia, poiché si tratta di avvisi in pochi secondi, la precisione potrebbe davvero migliorare. Questa funzionalità sembra decisamente ambiziosa.