Xiaomi MIUI 11

L’azienda cinese Xiaomi, solamente qualche ora fa, ha rilasciato per sbaglio la propria custom ROM MIUI 11 per il Redmi K20 Pro, Mi Mix 2S e Mi 6, regalando così ad alcuni utenti un’anticipazione di come sarà il prossimo sistema operativo dell’azienda.

Ad alcuni clienti perché, il rilascio è avvenuto solamente su alcuni dispositivi dislocati in tutto il mondo e, nonostante il rilascio sia stato per un breve periodo di tempo, possiamo ormai anticiparvi molte delle prossime novità.

 

Xiaomi rilascia per sbaglio la MIUI 11

Per un breve periodo di tempo sono stati resi pubblici i link di download della beta MIUI 11.9.9.9, per alcuni device e, prontamente erfanoabdi, famoso coder di XDA, ha modificato il codice rendendo la beta installabile anche da altri smartphone Xiaomi e non. Sono state successivamente pubblicate degli screenshot di utenti che hanno installato la beta sul proprio dispositivo, cancellando il codice IMEI dello smartphone.

Dalle immagini abbiamo potuto notare l’uso di nuove icone colorate, che sembrano più piccole della solita misura, ovvero di 48×48 pixels, dettata dal Material Design Reference di Google e soprattutto un minimalismo estremo, che lascia tutto pulito, con grandi spazi bianchi di schermo.

Al momento non possiamo essere sicuri che le immagini rilasciate mostrino realmente come sarà la futura personalizzazione MIUI del sistema operativo Android, nemmeno se Xiaomi abbia veramente rilasciato la beta per errore o magari per far scivolare i recenti rumor sulla sua diretta concorrenza con Huawei, come per dimostrare che le aziende sono molto diverse tra loro. Arrivati a questo punto non ci resta che attendere maggiori indiscrezioni, che sicuramente arriveranno nei prossimi giorni.