IPTV: utenti stupiti, dal prossimo anno il servizio con Sky gratis sparisce

Con l’IPTV è difficile mancare qualche contenuto visto che sono tutti inclusi e senza pagare cifre incredibili. Effettivamente sembra essere questa la massima declinazione della pirateria in Italia e non solo, visto che il fenomeno è ormai radicato in tutto il mondo.

Attualmente sembrano esserci margini di miglioramento e gli utenti sono contentissimi. Ultimamente è arrivato anche l multivision che permette infatti con un solo abbonamento di guardare contenuti diversi in contemporanea. Questo però non cambia il tutto: si tratta pur sempre di un servizio illegale che rischia di mettere nei guai gli utenti. Il costo mensile ovviamente incoraggia tutti a continuare ma ci sono tanti problemi a cui si può andare incontro.

Per le migliori offerte da parte di Amazon con tanti codici sconto in regalo, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare e sostenerci.

 

IPTV: gli utenti sono felici pagando 10 euro al mese ma non sanno che presto tutto potrebbe finire in maniera irrevocabile

Da quando esiste, l’IPTV non ha fatto altro che rubare utenti alla concorrenza, quella legale. Stiamo parlando di colossi come Sky, Premium e DAZN i quali hanno in tutti i modi provato ad arginare questo fenomeno. 

Attualmente però si può fare poco quanto nulla, anche se i principali licenziatari sopra citati riferiscono di avere una soluzione per il prossimo anno. La diversa codifica dei contenuti potrebbe portare l’IPTV a non riprodurre la stessa qualità, portando dunque gli utenti a perdere fiducia nel servizio. In questo modo tutto potrebbe finire entro il prossimo 2020.