Può capitare talvolta che le reti degli operatori telefonici vadano in down, per svariate motivazioni. I gestori spesso non chiariscono le cause, e si limitano a pubblicare comunicati in cui dimostrano di aver preso in carico il problema e di starsi adoperando per la risoluzione.

Questo però crea forti disagi ai clienti, determinando l’impossibilità di utilizzare il proprio telefono per tenersi in contatto con il resto del mondo. Le difficoltà infatti si estendono dall’effettuare semplici chiamate all’utilizzo di applicazioni più complesse, come social e chat online – Facebook, Instagram e WhatsApp in primis.

Fra l’altro, negli utenti si insinua sempre il dubbio che il problema possa dipendere dal proprio device. Se aspettando o riavviandolo la situazione non dovesse cambiare, si deve dunque pensare ad un disservizio dell’operatore.

L’ultimo di questi inconvenienti si è verificato a carico dei clienti Vodafone e ho.mobile (quest’ultimo è l’operatore semivirtuale dell’altro), che per diverse ore non sono riusciti ad utilizzare normalmente la rete internet.

Down Vodafone e ho.mobile: clienti senza connessione per diverse ore

Se si ha l’opportunità di essere coperti da una rete Wi-Fi, benché questo non comporti una risoluzione definitiva del problema, ci si può collegare al sito Downdetector. Questo servizio gratuito raccoglie le segnalazioni da parte degli utenti, generando una stima che si basa sul numero di segnalazioni pervenute. In questo modo, si può valutare in prima persona se si tratta di casi isolati, oppure se il disservizio riguarda effettivamente aree più estese.

E’ il caso del down che ha interessato Vodafone e ho.mobile: le segnalazioni riguardanti questo problema sono pervenute da nord a sud della penisola, interessando in particolare le città con maggior densità abitativa come Napoli, Roma e Firenze, tra le altre.

In poche ore, però, è pervenuto un comunicato da parte di Vodafone in cui si chiariva che la situazione era stata ripristinata e i disagi azzerati.