sigarette elettroniche

Una misteriosa malattia polmonare sta colpendo i fumatori che utilizzano le sigarette elettroniche negli Stati Uniti. Il numero di decessi è rapidamente salito a sei persone, con tante altre persone malate e cause ufficiali ancora da accertare. Il problema è estremamente rilevante, in quanto l’aggravarsi delle condizioni di salute dei fumatori è legato contaminanti chimici.

Gli ispettori Statunitensi stanno investigando ma sembra che la malattia sia causata da un olio derivato dalla Vitamina E. Questa Vitamina può essere trovata per esempio negli avocado o nei nutrienti aggiunti nei prodotti di bellezza. In questi casi assolutamente salutare, tuttavia se inalata può essere tossica e avere conseguenze molto gravi.

L’acetato di Vitamina E si comporta come un grasso che ricopre i pomoni dei Vapers. A confermarlo è il professore Michelle Francl del Bryn Mawr College in un intervista rilasciata al “The Washington Post”. Gli investigatori hanno trovato tracce di Vitamina E all’interno dei prodotti alla cannabis per le sigarette elettroniche. Sia i fumatori malati, sia quelli purtroppo deceduti, hanno utilizzato questa tipologia di prodotti, quindi il collegamento sembra evidente.

Si ipotizza quindi che ci sia stata una contaminazione con la Vitamina E che ha causato la diffusione della malattia. Il commissario per la salute dello Stato di New York Howard Zucker ha dichiarato che i controlli sono in corso. Infatti, la Vitamina E non è un additivo tra quelli permessi dalle autorità sanitarie. 

Al momento, il caso sembra limitato al solo territorio Statunitense. Vogliamo specificare che il problema è legato ai liquidi utilizzati e non alle sigarette elettroniche in sè. Ovviamente il nostro consiglio è quello di prestare massima attenzione ai liquidi che si utilizzano evitando prodotti amatoriali e non certificati.