pianeti abitabili come la TerraGli studiosi hanno scoperto tre pianeti abitabili con caratteristiche e morfologia del territorio simili alla Terra. Si tratta di una indagine conoscitiva condotta a margine di un altro intervento di analisi che ha descritto la cosiddetta Super Terra. Lo studio condotto da tre scienziati specializzati in collaborazione con l’Osservatorio Europeo Astrale (ESO) in Cile, dimostra l’esistenza di esopianeti idonei ad ospitare forme di vita in orbita alla stessa GJ1061. Ecco le ultime novità dallo spazio.

 

Pianeti simili alla Terra: c’è possibilità di nuova vita nell’Universo

La stella GJ1061 dista 17,5 anni luce dalla Terra e costituisce il ventunesimo sistema solare a noi più vicino. Un corpo celeste di ridotte dimensioni avente bassa volatilità e massa contenuta. Caratteristiche che gli consentono di ospitare pianeti adatti alla vita intorno alla sua orbita.

Il sistema solare più vicino a noi è stato denominato Proxima Centauri. Dista appena 4,2 anni luce ma le sue caratteristiche non garantiscono pianeti idonei ad ospitare alcuna forma di vita. Con le ultime scoperte condotte dagli scienziati, invece, è stato possibile definire l’esistenza di tre o forse anche quattro corpi astrali perfetti per la vita. Tale affermazione arriva a margine di un processo che ha utilizzato il metodo della velocità radiale, che consiste nell’osservare le piccole oscillazioni lungo l’orbita di una stella, per individuare la presenza di pianeti.

Leggi anche:  Esopianeti e la vita oltre la Terra: ecco le ultime novità in merito

I tre pianeti sono poco più grandi della nostra Terra e la loro orbita ruota molto vicino all’astro. Nonostante questo si cita il fatto che la vita di queste stelle è molto breve. Al momento, difatti, è difficile stabilire con precisione la compatibilità con forme di vita. Sebbene questa non sia una possibilità da escludere a priori.