airbus-321-xlr

Dopo i recenti avvenimenti che hanno visto protagonista il Boeing 737 Max, il mondo aeronautico è alla ricerca di soluzioni che migliorino la sicurezza e le prestazioni. Airbus ha deciso quindi di fare un passo avanti rispetto al suo rivale americano, presentando l’A321 XLR. Il nuovo modello ricalca le dimensioni del suo predecessore, dotandolo di una serie di soluzioni all’avanguardia che ne aumentano l’autonomia e il comfort.

La sigla XLR sta ad indicare “Extra Long Range”, ossia la peculiarità dell’aeromobile. Il nuovo A321 sarà infatti in grado di effettuare voli intercontinentali come ad esempio Roma-New York senza bisogno di fare scalo. Questa caratteristica è stata presa in prestito dal gigantesco A350 ULR, ammiraglio dell’azienda europea. Come quest’ultimo il nuovo Airbus sarà in grado di fornire il massimo comfort unitamente ad una sicurezza mai vista prima.

Ovviamente il progetto di A321 XLR non viene dal nulla, bensì ricalca le modifiche che gli ingegneri europei avevano messo a punto sul precedente modello nel corso degli anni. Dal 2013 infatti sono iniziate le ricerche su come migliorare il velivolo, arrivando all’introduzione delle “Winglets”, di nuovi motori e di un serbatoio più capiente. Oltre a questa serie di novità il nuovo Airbus permetterà a tutte le compagnie di risparmiare notevolmente sui costi di gestione.

Airbus: A321 XLR supera le vendite di Boeing 737 Max

A321 XLR rappresenta sotto certi aspetti un ritorno al passato. Infatti negli anni ’60 i viaggi erano operati mediante aeromobili di dimensioni notevolmente più contenute. Questo permette ovviamente al nuovo modello di risparmiare carburante e costare meno di manutenzione. E’ probabile che i competitor dell’azienda europea si muovano in questa direzione per produrre nuovi aerei.

Il fatto che siano diminuite le dimensioni non sta assolutamente ad indicare una diminuzione di comfort o sicurezza a bordo. Molte soluzioni installate sono infatti riprese e migliorate da A350 ULR. Le sedute di A321 XLR sono appositamente studiate per evitare l’affaticamento del passeggero, anche per percorrenze superiori alle 10/12 ore.

Il fiore all’occhiello di questo nuovo Airbus è l’autonomia. Pur mantenendo le dimensioni di A321 infatti il nuovo modello potrà viaggiare per 8700 chilometri con circa 200 passeggeri. La situazione cambia leggermente se si arriva alla capacità di 244 persone, in questo caso sarà possibile percorrere solo 7400 km.

Questo nuovo aereo rappresenterà forse il cambiamento dei voli intercontinentali. Questi diventeranno più economici per le compagnie e di conseguenza scenderanno anche i prezzi per i clienti. La sua versatilità permetterà poi alle compagnie di impiegarlo nelle modalità che reputano più corrette. Alcuni vettori come JetBlue Airways, Iberia, Air Lease Corp e Saudi Arabian Airways hanno già effettuato l’ordine di alcuni A321 XLR che verranno evasi nel 2023.