Google Assistant per Whatsapp e TelegramUna funzione che non è mai arrivata per Google Assistant è quella relativa alla lettura vocale dei messaggi Whatsapp e Telegram. Possiamo inviare comunicazioni ai contatti utilizzando il motore di sintesi tramite comando “Ok, Google” ma dobbiamo prendere in mano il telefono per riuscire a scoprire la risposta dei contatti. Così è stato finora. Ma le cose cambiano grazie ai nuovi comandi vocali che BigG ha deciso di implementare nella sua ultima versione dell’app.

 

Google Assistant legge WhatsApp e Telegram: ecco come ottenere l’audio dei messaggi in arrivo senza usare le app

I colleghi di AndroidPolice hanno individuato un aggiornamento Google Assistant davvero rilevante. Come funziona il sistema di auto-lettura dei messaggi provenienti da applicazioni di terze parti come quelle di messaggistica? Scopriamolo.

Dicendo “Ok Google, leggi i miei messaggi” diamo conferma di voler iniziare la lettura dei messaggi ricevuti con specifica del mittente e dell’app a cui sono arrivati. Assistant legge i messaggi in ordine di arrivo, partendo a ritroso dal più vecchio. Allo stesso modo, possiamo inviare una risposta senza prendere in mano il telefono. Comodo se si è alla guida della propria auto. Sarà lo stesso assistente a proporre l’eventuale interazione.

Vi sono limitazioni. Al momento è solo in lingua inglese e si prevede una distribuzione globale entro qualche giorno. Come sempre, il rilascio avviene in maniera graduale: Tra l’altro, si specifica che NON è possibile ricevere info su contenuti diversi dalle righe di testo. Vale solo per i normali messaggi e non interagisce con note vocali o contenuti di tipo multimediale come foto, stiker, video ed emoji allegate.

La funzione è stata ufficializzata dalla stessa Google mesi addietro e si prepara a stravolgere il contesto dell’esperienza utente per quella che, inizialmente, sembra una funzione legata solo ai contesti Whatsapp e Telegram. Molto probabilmente non sarà così. Si attende un livello di utilizzo universale anche per le altre app. Vi diremo di più nei prossimi giorni.