copertura 4G ItaliaQuanto si parla di 4G in Italia non è solo una questione di offerte. Sappiamo per certo che le tariffe sono le più basse d’Europa. Ad ogni modo, riflettendoci, servono a poco se c’è scarso segnale. Dobbiamo scegliere con oculatezza tra TIM, Vodafone, Wind, Tre Italia e Iliad. Per quest’anno è stato eletto il migliore operatore telefonico tra i contendenti in carica. Scopriamo subito come non rimanere mai senza segnale.

 

4G: mai più senza segnale con questo operatore

Non è difficile ottenere 50 GB a poco meno di 7 euro al mese per sempre. Ci basta scomodare nuove opzioni tariffarie aggiornate per portabilità o nuovo numero. Nonostante ciò potrebbe porsi un problema. La copertura 4G.

Inutile avere fiumi di Giga al mese se il bundle deve essere inutilizzabile. La scelta dell’operatore telefonico è importante tanto quanto la tariffa finale che si decide di attivare. Uno studio condotto dalla società Barometer ha nominato il migliore gestore 2019.

Si sono presi in considerazione i fornitori di servizio locali TIM, Wind, Tre, Iliad e Vodafone. Emerge una certa affinità tra i due rivali storici del mondo telefonico. Vodafone e TIM, infatti, hanno una differenza di qualità minima. Le numerose infrastrutture locali garantiscono sempre un segnale perfetto, anche nelle aree più remote. Impossibile restare offline a meno di problemi interni ed aggiornamenti ai sistemi. Fa leggermente meglio TIM, con Vodafone che segue a stretto contatto.

Leggi anche:  Il 5G non è pericoloso e risolverà i problemi di sicurezza del 4G

Diversa la situazione per il trio Wind, Tre Italia e Iliad. Quest’ultima deve ancora appropriarsi della sua indipendenza dal RAN Sharing della joint venture. Soffre di sporadici problemi di segnale e si colloca al gradino più basso della classifica. Medaglia di bronzo per Wind seguita a stretto giro da Tre Italia che chiude al quarto posto.

Per essere certi di avere la stabilità necessaria per il segnale 4G si consiglia sempre di verificare la copertura. Lo si fa tramite utility mobile del calibro di OpenSignal disponibile per Android ed iOS. Il test ci dirà il livello di copertura della rete tramite una semplice procedura guidata alla portata di tutti.