Quello del Ban Huawei è sicuramente uno degli argomenti più discussi del momento, dal momento in cui le limitazioni imposte dal governo di Donald Trump hanno avuto conseguenze di un certo impatto.

Dopo aver inserito Huawei all’interno della Entity List, una lista nera di società che essendo considerate un «rischio» per la sicurezza nazionale con le quali le aziende statunitensi non potevano più intrattenere rapporti commerciali di alcun tipo, il Presidente degli Stati Uniti è di recente tornato sulla questione per tranquillizzare tutti i soggetti coinvolti dalla faccenda (utenti compresi), affermando che le società americane potranno continuare a vendere i loro prodotti ed i loro servizi a Huawei, purché si rispetti e si garantisca un adeguato livello di sicurezza nazionale.

Ban Huawei sospeso, Google può adesso tornare a fare affari con il colosso cinese?

L’appuntamento è fissato ad oggi Martedì 2 Luglio, giorno in cui il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump incontrerà il Dipartimento del Commercio statunitense al fine di trovare la soluzione più adeguata al blocco commerciale che vieta alle società americane di fare affari con Huawei.

Un blocco che, tra l’altro, sta causando non pochi problemi anche alle più importanti aziende statunitensi come Intel, Qualcomm ed in particolar modo Google, dal momento in cui quest’ultimo si è visto costretto a sospendere la licenza Android che forniva agli smartphone Huawei.

Se il blocco commerciale verrà sospeso, sarà interessante capire come Huawei intenderà proseguire nelle prossime settimane, e se quindi continuerà a lavorare al suo sistema operativo proprietario per sostituirlo ad Android (e sottraendo così più di 800 milioni di utenti al mercato americano) o se, al contrario, il colosso cinese continuerà a produrre smartphone con a bordo il sistema operativo di casa Google.