I call center Tim, Wind, 3 Italia e Vodafone continuano a chiamare i consumatori e ad esporre le loro proposte commerciali cercando di venderne più possibili; con il passare degli anni però, il telemarketing ha perso credibilità a causa delle numerose truffe telefoniche che colpiscono i consumatori.

Gli operatori telefonici che cercano nuovi metodi per raggirare e truffare i consumatori sono tantissimi perché, a quanto pare, farebbero qualunque cosa per concludere un contratto telefonico; secondo le indagini e le analisi svolte, la maggior parte dei clienti truffati sono gli anziani perché sono spesso da soli e facili da abbindolare.

Truffe call center Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia: i consumatori infuriati

Le truffe telefoniche continuano ad esistere e purtroppo con il passare degli anni aumentano sempre di più; gli operatori telefonici che lavorano per i call center di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia sono spesso alla ricerca di nuovi metodi per truffare i consumatori e concludere un contratto telefonico, anche se i clienti hanno rifiutato la loro proposta.

Leggi anche:  Wind lancia All Inclusive per Te con ben 100 GB ad un prezzo stracciato

Recentemente, le segnalazioni ricevute hanno rilevato una nuova truffa telefonica da parte di alcuni operatori telefonici; secondo quanto dicono le informazioni, l’operatore telefonico registra la trattativa con il cliente e gli pone delle domande perché vuole registrare le risposte “si” e “no”. In questo modo, se il cliente rifiuta la proposta, l’operatore telefonico utilizza le risposte registrate per concludere il contratto telefonico; così facendo, dopo un paio di giorni lavorativi la vittima si ritroverà con una nuova offerta telefonica attiva.

Proprio a causa di queste subdole truffe se gran parte dei consumatori decidono di prendere provvedimenti seri come per esempio, bloccare definitivamente i call center e le loro chiamate a scopo commerciale.